logo


    4c

    Debutto al Salone di Ginevra per la neonata di Alfa Romeo: la 4C spider.

    L’auto ricorda un po’ le linee della celebre Duetto e della Giulietta Sprint, ma anche quelle della sorella maggiore 8C.
    L’auto si presenta come versione cabri o della gemella presentata l’hanno prima; la 4C.
    Look grintoso, aria da cattiva e un’avantreno che sembra mordere la strada, fanno di questa piccola Alfa un modello davvero affascinante.

    La trazione posteriore e il motore in posizione centrale rendono l’anima di quest’auto un vero e proprio cavallo da corsa.

    Le misure dell’Alfa Romeo 4C Spider sono di circa 4 metri di lunghezza e un passo inferiore a 2,4 metri: un mix di compattezza e agilità; sotto il cofano è montato il propulsore della versione coupè: il nuovo ‘4 cilindri’ 1750 turbo benzina che adotta un innovativo basamento in alluminio permettendo di risparmiare 22kg.

    Abbinato al 1750 tb, si trova un nuovo cambio automatico a doppia frizione a secco Alfa TCT; peso contenuto e velocità di innesco delle marce.
    Il cambio può essere comandato anche in modalità sequenziale attraverso gli ‘shift paddles’ posti dietro al volante.

    Che dire: un auto degna di nota, affascinante, sinuosa ma sportiva, un’autovettura che non passerà sicuramente inosservata sotto i riflettori.

     Francesco Capitanio

    Commenta l'articolo

    *

    captcha *